Game Boy Advance SP, console portatile di Nintendo

Game Boy Advance SP è la console portatile realizzata da Nintendo nel 2003. Si tratta della nuova edizione del Game Boy Advance. In pratica, il mobile gaming ha subito un profondo miglioramento che ha coinvolto i principali elementi criticati nella precedente console. Vediamo quali sono le innovazioni. Il display è illuminato, ciò consente di giocare anche in luoghi in cui la luce è scarsa. Anche l’estetica è cambiata. Il design a conchiglia  rende piccola, maneggevole e tascabile la console. Altresì, lo schermo è protetto dai graffi quando è chiuso. La nuova disposizione dei tasti dorsali, di dimensioni più piccole, risulta comoda, ma qualcuno con le mani grandi potrebbe avere delle difficoltà. Infine, la batteria implementata è ricaricabile, il che evita di dover spendere una fortuna con le pile stilo.

SCHEDA
Azienda: Nintendo
Nome: Game Boy Advance SP
Generazione: Sesta
Anno: 2003
Schermo: TFT antiriflesso con luce integrata
Supporto di memoria: Cartuccia/Rom
Alimentazione: Batteria ricaricabile al litio
Dimensione/ Peso: 8,2 x 15 x 2,4 cm- 143g.

Esaminiamo brevemente le principali caratteristiche: il monitor, regolabile in altezza, è illuminato con luce riflessa verso il display. In caso di condizioni ottimali, quindi, è possibile disattivare la luminosità e risparmiare la batteria. La risoluzione e le dimensioni dello schermo sono identiche al Game Boy Advance. Altresì, l’apertura dello sportellino consente di inclinare il display a una perfetta angolazione per giocare. Sotto lo schermo, il quadro di comando: croce direzionale e pulsanti Start, Select, A e B per interagire con i videogiochi, cui occorre aggiungere i due tasti dorsali L e R. Inoltre, un bottone per accendere e spegnere la luce del visore. L’uscita audio è gestita da un solo speaker, mentre il volume è regolabile con il pulsante a scorrimento posto sul lato sinistro. Unico difetto è la mancanza di una connessione per gli auricolari.

  

Le cartucce di gioco si inseriscono alla base della console. Come per il Game Boy Advance, anche l’unità SP è compatibile con tutte le vecchie cassette per Game Boy. Ovviamente la connessione tra console è sempre assicurata. Infatti, è possibile collegare via cavo i due sistemi di gioco portatili, per emozionanti sfide con altri giocatori. Altresì, è supportata la connessione con il Game Cube. Il Game Boy Advance SP è alimentato con una batteria ricaricabile al litio. L’autonomia è di dieci ore con illuminazione attiva, in caso contrario diciotto ore. Il tempo di ricarica è di circa tre ore.

SCHEDA TECNICA
Display: TFT 2,9 pollici con luce integrata
Risoluzione: 240 x 160
Colori: 32.768 – 511 in modalità testo
CPU: 32 – bit ARM con memoria integrata
Memoria: 32 Kbyte + 96 Kbyte VRAM (nella CPU), 256 Kbyte WRAM (esterna dalla CPU)
Slot Cartuccia: compatibile GBA-GBC-GB
Batteria: ricarica completa in 3 ore

Il Game Boy Advance SP è una console compatta, pratica e dal design piacevole. Le colorazioni metalliche e la forma a conchiglia hanno contribuito al successo del videogaming portatile. Nonostante i grandi cambiamenti estetici, però, nulla è stato modificato al suo interno. Le caratteristiche hardware, infatti, sono le stesse del Game Boy Advance. In conclusione, possiamo sostenere che siamo in presenza di un’evoluzione del sistema di gioco e non di una rivoluzione.

© Riproduzione riservata