Kitchen Panic

Kitchen Panic è il gioco elettronico realizzato da Gakken nel 1982. Protagonista è un paffutello cuoco alle prese con i piatti che cadono da un ripiano della cucina. Uno dopo l’altro li accatasta sul tavolo. Formata la pila di quattro piatti, il cuoco li trasporta sul banco a sinistra dello schermo. Due topi entrano in scena per far inciampare il protagonista. Con un salto evita i ratti e posa le stoviglie sul tavolo vicino la finestra. La scena si ripete fino a formare una colonna di ventiquattro piatti. La pila di stoviglie è presa di mira da un gatto. Inoltre, superate le sedici unità, diventa instabile e oscilla notevolmente. Il cuoco scaccia il felino e tiene in equilibrio la colonna di piatti. Due i livelli di difficoltà: Game A, facile e Game B, difficile. La meccanica di gioco è identica, ma aumenta la velocita di movimento degli avversari.

SCHEDA
Azienda: Gakken
Nome: Kitchen Panic
Genere: Azione
Anno: 1982
Schermo: LCD
Orologio/Sveglia: Si
Categoria: Gioco Tascabile/Pocket Game
Alimentazione: Batteria Bottone 2xLr44
Dimensione/ Peso: 11 x 5,5 x 1,4 cm-65g.

Punteggio

Ogni piatto accantonato sul tavolo vale 1 punto. I quattro piatti portati sul tavolo a sinistra dello schermo valgono 2 punti. Infine, realizzata la pila di ventiquattro piatti sono accreditati 5 punti. Raggiunto il punteggio di 200, 500 e 1.000 tutti gli errori commessi sono cancellati. Il record massimo è di 1.999 punti, ma una volta raggiunto, si azzera e il gioco prosegue.

Kitchen Panic è un passatempo coinvolgente. La struttura esterna, realizzata in plastica, è decorata con una mascherina di metallo. Nel retro è presente una piccola asta che consente di tenere il gioco in piedi su un piano di appoggio. Il sistema audio accompagna l’evolversi dell’azione con brevi melodie e semplici effetti sonori.

© Riproduzione riservata