Thunderbirds Blast Into Outer Space

Thunderbirds Blast Into Outer Space è il gioco elettronico realizzato dall’azienda Grandstand nel 1991. Astronave, cosmo e meteoriti: questi gli ingredienti del passatempo ambientato nella Via Lattea. Il concorrente deve condurre la navicella spaziale Thunderbirds 3 in una regione del sistema Solare, al fine di soccorrere l’equipaggio della sonda Sun Probe. Durante il tragitto, però, uno sciame di meteoriti mette in serio pericolo la missione di salvataggio. Scopo del gioco, quindi, è di sbriciolare i bolidi che si trovano in rotta di collisione con il Thunderbirds. I meteoriti hanno diverse dimensioni e nel caso in cui non è possibile eliminarli, occorre evitare l’impatto. Due i livelli di difficoltà: G1 facile e G2 difficile. La meccanica di gioco è identica, ma aumenta la velocità di movimento dei meteoriti.

SCHEDA
Azienda: Grandstand
Nome: Thunderbirds Blast Into Outer S.
Modello: 4177-1
Genere: Sparatutto spaziale
Anno: 1991
Schermo: LCD
Orologio/Sveglia: No
Categoria: Gioco Tascabile/Pocket Game
Alimentazione: Batteria Bottone 1xLR44
Dimensione/ Peso: 10 x 10 x 1,5 cm-100g.

Punteggio

Ogni meteorite distrutto vale 10 punti. Raggiunta la soglia di 1.000 punti, si gioca al “bonus stage”. La missione dura trenta secondi e i meteoriti valgono 50 punti ciascuno. Il record massimo è di 20.000 punti.

Thunderbirds Blast Into Outer Space è un gioco semplice, senza pretese. Affonda le sue radici nell’omonima serie televisiva di fantascienza ideata dal regista Gerry Anderson, nel 1964. Il sistema audio accompagna l’evolversi dell’azione con brevi melodie e semplici effetti sonori. Manca, però, la funzione orologio e sveglia.

© Riproduzione riservata